Volontari in una farm di riso in Australia

0

Avete mai avuto modo di utilizzare organizzazioni come Wwoof o Helpx o Workaway durante i vostri viaggi? Avete mai avuto la curiosità di immergervi in un’ambiente diverse da quello in cui vivete, uscendo dalla vostra comfort zone? Avete mai provato a tornare alle origini, al contatto con la terra, avvicinarvi a ciò che mangiate e instaurare una relazione più profonda con la natura?

Noi avevamo già organizzato alcune esperienze da volontari con Wwoof in Italia tra Puglia, Calabria e Sicilia dove avevamo avuto modo di entrare in contatto con la realtà del luogo, non solamente dal lato agricolo, ma anche da quello umano, turistico e burocratico.

Avevamo già pensato di voler provare un’esperienza simile anche all’estero, ma fino alla nostra partenza per l’Australia non ne avevamo mai avuto modo.

Siamo arrivati in Australia nel novembre 2013 con un Work and Holiday Visa con l’idea di fare gli 88 giorni nelle farm per poter avere un’altro anno di Working Holiday Visa da utilizzare prima di compiere i 31 anni.

Dopo il nostro arrivo a Melbourne abbiamo sperimentato diversi lavori nel campo agricolo come bulb planting ( piantavamo bulbi di tulipani ), apple thinner ( selezionavamo le mele troppo piccole per toglierle dagli alberi ) e cherry pickers ( raccoglievamo ciliegie ); eravamo riusciti dopo questi lavori ad accumulare circa una cinquantina di giorni lavorativi, ne mancavano quasi altri quaranta.

10958340_10204949821299239_3272780957976583829_n

Dopo esserci spostati dalla Tasmania alla “terra ferma” avevamo trovato qualche altro lavoretto mal pagato, con l’aggiunta di alcuni problemi sul camper che utilizzavamo per spostarci avevamo optato per utilizzare Helpx per terminare i nostri giorni e fare quindi i volontari in una fattoria agricola.

Nella zona nella quale eravamo la farm che più si avvicinava alle nostre curiosità e necessità era la Randall Organic Rice Farm, una fattoria biologica di riso.

Di distese di riso nei giri in Asia ne avevamo viste parecchie, ma non avevamo mai avuto un contatto diretto nella produzione di questo alimento.

La storia della Randall Organic Rice Farm

La Randall Organic Rice Farm si trova a circa 580 km da Sydney e 450 km da Melbourne, precisamente a Murrami, una regione semi desertica, apparentemente abbastanza secca e poco popolata.

La regione di Riverina nel New South Wales ( proprio la stessa regione della Randall Organic Rice Farm ) è il luogo dove nacque nel 1950 l’azienda SunRice, attualmente una delle più grandi compagnie di riso del mondo. Nel 2013 questa regione produsse 1,3 miglioni di tonnellate di riso.

randall rice

A causa di problemi di salute e con la perdita di cari amici per problemi di cancro, Peter Randall tra gli anni ’80 e ’90 incominciò ad informarsi sull’agricoltura biologica e a diminuire l’utilizzo di prodotti chimici e fertilizzanti nelle sue colture fino a diventare abile nell’utilizzare solamente prodotti naturali e poter venire certificato come agricoltura biologica.

risaie

Durante questo percorso Peter cercò di fare in modo che la sua fattoria non creasse danni ambientali, utilizzando così il sistema di rotazione dei terreni ed un modesto utilizzo dei canali d’irrigazione. Lo sviluppo della sua azienda fu ostacolata dalle leggi del New South Wales che impedivano il libero mercato del riso. Nel 2001 inoltre iniziò un periodo particolarmente duro di siccità, che durò circa 10 anni. Solamente nel 2011 la Randall Organic Rice Farm potè finalmente riprendere la sua ascesa grazie anche alle leggi che liberalizzavano la vendita di riso previa licenza.

La nostra esperienza

Peter e Jennifer ci hanno accolto nella loro farm con entusiasmo, ma forse anche un po’ prevenuti a causa delle cattive esperienze fatte in precedenza dove ragazzi si fermavano nella loro fattoria con poco interesse per la loro attività e per la possibile crescita nello scambio di esperienze ed informazioni, cercando, invece,  di lavorare poco ed essere mantenuti senza spendere soldi.

randall rice farm

La prima nuova esperienza è stata quella di processare il riso portandolo da risone o riso grezzo a riso commestibile ( questo processo è detto milling ) . Peter ci tiene che il suo riso mantenga le caratteristiche tradizionali di coltivazione e sbramatura che avvenivano tradizionalmente in Giappone. Abbiamo avuto modo di conoscere anche diverse qualità di riso, scoprendone le proprietà e l’utilizzo in cucina: Il Jasmine ( chicco lungo thailandese ), il Langi ( chicco lungo australiano ), il Doongara ed il Koshihikari ( riso glutinoso o chicco corto giapponese ).

milling rice

La Randall Organic Rice Farm mantiene il sistema della rotazione dei terreni: una parte dei terreni viene utilizzata per coltivare il riso, una parte per le circa 100 pecore tenute in modo molto naturale in ampissimi spazi, ed una parte lasciata totalmente alla natura, diventando casa per tantissimi animali come canguri e wallaby.

Nella fattoria oltre ad essere presenti le pecore, vengono allevate galline, è presente un pony, cani e qualche gattino.

I nostri compiti erano erano molto vari, dal controllare i sistemi di irrigazione, spostare il bestiame tra i recinti in modo che possano trovare sempre pozze d’acqua, processare il riso, impacchettare il riso, andare ai mercatini settimanali per vendere il riso, prendersi cura degli altri animali, aiutare nelle faccende domestiche.

fede randall

Alla Randall Organic Rice Farm alla fine ci siamo fermati 1 mese e mezzo, ma il periodo che ci ha più temprato è stato quando i due proprietari ci hanno lasciato l’intera gestione della fattoria per due settimane e siamo stati responsabili, assieme ad un’altra ragazza coreana, del mantenimento della struttura.

Quello che personalmente mi ha lasciato questa esperienza?

Sicuramente mi sono arricchita grazie alle diverse conversazioni che ho potuto tenere con i Randall e la loro famiglia, oltre che con le persone del luogo che tramite loro ho conosciuto, ma anche con gli stranieri come noi che vivevano in Australia ( come la ragazza coreana ed un amico di famiglia Iraniano ). Trovare delle persone che condividono gli stessi principi è confortante e rafforza la voglia di voler continuale nella direzione che già si percorre.

10306908_10152010284011924_1947405502_n

I Randall sono una famiglia di persone oneste e semplici che lottano e si promulgano come esempi viventi per un mondo meno inquinato, un mondo con maggiore rispetto. Il loro guadagno probabilmente non li porterà ad essere ricchi come i proprietari della SunRice, ma gli permetterà di poter pubblicizzare e far conoscere un prodotto integro, vero, fatto del sudore di uomini e donne, fatto di natura e di tempi rispettati.

La cosa più bella è quella di essermi potuta avvicinare maggiormente all’agricoltura ed al riso grazie a persone che amano il loro lavoro, dove il lavoro è il frutto di una passione e rimane un passione. La loro forte passione è stata infatti tramandata anche ad uno dei loro figli, Tim, che ha deciso di approfondire studiano biologia all’università.

Ho potuto, inoltre, sperimentare in prima persona una vita diversa, basata sui ritmi della natura e sulle esigenze della natura e non sulle nostre. Ho quindi plasmato la mia vita alle richieste della natura e non a quelle della società.

risaie2

Molto spesso siamo abituati ad utilizzare la moneta come mezzo per avere qualcosa; a volte decidere di non utilizzare questo mezzo permette di dare maggior valore a ciò che si riceve e a ciò che si dà. Essere volontari in una farm ci ha permesso di apprezzare maggiormente il nostro lavoro puntando più sulla qualità che sulla quantità.

Socialize

Classe 87, cresce con lo Yoga, uno stile di vita naturale ed…

Leave A Reply